top of page
  • Admin

EMS attivatore di benessere?


In una fase di ripresa dell’allenamento, che sia post ferie estivo o post periodo di sedentarietà legato a qualsivoglia motivo, quello che si vuole ricercare nell’allenamento è quella sensazione di BENESSERE che ci regala immediatamente.

Già, perché, che uno sia appassionato o no, lo sport regala benessere e questo è innegabile, sia dal punto di vista ormonale che di sensazione soggettiva.

Tuttavia esistono delle peculiarità che non devono mancare per rendere un allenamento valido ed efficace, e regalarci questa sensazione: una di queste è la FORZA.

Che vuol dire essere forti? Quando si parla di questo parametro ci vengono in mente subito esempi di sollevatori di peso, di strongman, di Ercole, Maciste, e tutte figure legate a un’imponente massa muscolare che sollevano tonnellate di kg.

In realtà è proprio la sensazione di benessere che tanto ricerchiamo nell’attività sportiva! Eh già, perché ognuno ha la sua forza: senza entrare nel dettaglio dei diversi tipi di forza esistenti, concentriamoci su quella sensazione basilare di benessere che ci permette di fare le nostre attività quotidiane senza sentirci dei centenari nell’anima.

Per uno che va in palestra, un aumento della forza può voler dire gestire meglio i carichi che muove; per chi fa un lavoro sedentario vuol dire soffrire meno il mal di schiena o la poca attività, per chi fa lavori stressanti vuol dire gestire meglio la giornata lavorativa, per la signora Maria vuol dire riuscire a portare una cassa d’acqua senza che le venga il fiatone ogni tre per due.

La forza è, del resto, il primo parametro anti-aging che esiste, perché è alla base di tutte le attività e permette al corpo di potersi mantenere attivo e “giovane” (allenamenti di forza negli anziani over 80 hanno portato a una riduzione della sarcopenia preservando la massa muscolare), evitando al sistema corpo umano di chiudersi su se stesso per atrofia dei muscoli.

Oltretutto, alla base di QUALSIASI OBIETTIVO uno cerchi in palestra, come base c’è sempre la forza.

Vuoi dimagrire? Devi essere forte, altrimenti nel periodo di “ipocalorica” (chiamiamola con il suo nome, non con un generico “dieta”) le energie mancheranno presto.

Vuoi mettere massa muscolare? Devi essere forte, sennò che carichi aumenti? (sono le leggi del fitness, non ci inventiamo nulla noi)

Vuoi stare bene? Devi essere forte.

Vuoi che ti passi il mal di schiena? Devi essere forte, sennò il tuo tronco sarà sempre ipotonico.


E l’EMS come si correla a tutto questo? Beh, fisiologicamente parlando (abbiamo già trattato l’argomento) l’impatto degli impulsi agisce su tutti i tipi di fibre aumentando da SUBITO il parametro forza, basti pensare a come uno si sente “leggero” post allenamento e nei giorni dopo…


Soprattutto è un ottimo strumento per riprendere l’attività fisica dopo un periodo di inattività breve o lungo che sia, portando via poco tempo e potendo essere sostenuto da gran parte della “popolazione”. Oltretutto, lavorando in assenza di carico, salvaguarda tendini e articolazioni preparandoli, però, a poter sostenere eventuali altri allenamenti o sport si vogliano fare riattivando la muscolatura nella sua completezza e profondità.


Quindi, perché non provare questo tipo di allenamento e regalarci quella sensazione di benessere immediata per stare bene nelle nostre 24 ore ?


#emstraining #benessere #allenamento

87 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page